jump to navigation

Nel mondo che ho vissuto tante sono le cose che non ho fatto in tempo ad accettare: May 27, 2010

Posted by scarfaccio in Uncategorized, What's new.
add a comment

Non sopporto le donne brutte e supponenti, né tantomeno quelle belle e supponenti, ed ancor meno gli uomini belli, brutti e supponenti. Le persone con la R moscia, quelli che non sanno pronunciare il suono “gl” e quelli che non sanno usare la coniugazione verbale corretta, “se io avevo, facevo” per intenderci. Le persone che ti dicono “io te l’avevo detto” e quelle che quando parli loro dei tuoi problemi poi ti parlano dei loro senza che c’entri un cazzo, quelli che pensano che i videogames siano per persone immature, quelli che fanno sempre tutto calcolato e non sbagliano mai, quelli che ti consigliano vivamente e ripetutamente di metterti la cintura anche quando siedi dietro, quelli che dicono di se stessi “sono una persona solare”, quelli che rigirano le parole che hai detto in qualche altra occasione…. E mi fan venire l’ulcera gli indecisi, gli onni-timorosi, gli ultra-cauti, gli apatici e quelli che sono super-occupati, quelli che usano cliche’, stereotipi e luoghi comuni e tutto per il solo fatto che non sono capaci di farsi una idea propria. E poi quelli che come motto scelgono “carpe diem”, nella mia vita ho conosciuto solo 4 persone che veramente ne fanno uno stile di vita e milioni che lo hanno scritto sui vari social networks, ricordando anche quelli che scrivono di se “sono pazzo/a”…..ma che minchia vuol dire?????? É una qualitá? Una cosa cool? Sei alla moda? Ti senti diverso? Diversamente abile? Diversamente instabile? Diversamente diverso? Ed infine quelli che rispondono al telefono quando stai facendo un discorso importante, quelli che ti telefonano per raccontarti la giornata (che mi dico: ma perche’ non me lo racconti dal vivo?), quelli che ti dicono “zitto un attimo” che questa notizia mi interessa, quelli che devono cambiare quattro club in una sola serata perche’ non e’ mai abbastanza e quelli che parlano di una Nazione da esperti quando sono appena andati in quel posto con un last minute e sono stati nel villaggio turistico quasi tutto il tempo.
E tante altre sono le cose che mi innervosiscono, i sassolini infami nelle scarpe, sbagliare il colore delle calze, metterle bianche con le scarpe scure, le etichette che ti punzecchiano la schiena o il fianco, vestirmi leggero e poi fa freddo, lo zapping ripetuto ad libitum, lo zapping di per se stesso, la TV prima delle 11 di sera, i telegiornali di parte, i giornalisti faziosi, le radio religiose, i ragazzini facoltosi ai bordi delle strade vestiti da punk-a-bestia che ti chiedono soldi, obbedire ciecamente, fare la cacca al buio, gli uccelli che sbraitano al mattino dopo una notte di bagordi, le persone che strillano al telefono in autobus, le scarpe che hai sbagliato a comprare, le mutande nel culo, i calzini arrotolati sotto i piedi, la sensazione degli inattesi chewing-gum sotto i tavoli e sotto le sedie, la carta che ti si rompe sulle dita mentre ti pulisci il culo, la puzza della sigaretta sulle dita dopo aver fumato, arrivare nello spogliatoio della piscina e rendersi conto di aver dimenticato il costume, arrivare a lavoro e scoprire di avere i capelli pettinati stile Guerra punica, avere come collega uno che non fa la doccia al mattino, aspettare l’ascensore con uno sconosciuto, cambiare posizione mentre fai l’amore e lei ti dice “ma cosa….?”, il PC nuovo che non funziona, chiamare un centralino e stare 2 ore ad ascoltare la nona di Beeethoven, ed un piccione che ti caca sul vestito nuovo!

E tante e tante altre 

Finally somebody has come to vizzzit me! July 12, 2008

Posted by scarfaccio in What's new.
Tags:
add a comment

Well, well, well…
finalmente qualcuno si è deciso a venirmi a trovare. Parliamo di Xabi, un ragazzo basco che ospitai un anno fa a Frankfurt. Già l’anno scorso ci trovammo veramente bene insieme, ci divertimmo ed abbiamo ripetuto in questa estate polacca!

Grazie Xabi, grazie mille!

L’amicizia non esiste April 28, 2008

Posted by scarfaccio in What's new.
14 comments

Scrivete voi, perché a me gira il cazzo in maniera vorticosa!
Ogni volta penso di aver conosciuto persone alle quali gliene freghi qualcosa, ma poi scopri che ognuno pensa sempre e solo al suo culo, anche quelli che ti sembravano poterti stare più vicino, qualcuno di diverso! Forse uno solo ne ho Massimiliano, dall’India da casa sua, o dal Brasile, trova sempre il modo di telefonarmi e di farsi quattro risate con me, W il Catenazzo! E poi Manu, l’unica che ha trovato il tempo di pasare 2 giorni con me nel mio triste weekend Francofortese! A proposito, senti ancora le sculacciate?

Sarà, ma alla fine il cojone resto sempre io!

Pietro live on Radio 24 January 27, 2008

Posted by scarfaccio in What's new.
add a comment

Did you know that every Sunday, around 3 o’clock, I’m on air on Radio 24? Nooo???
Jeez!!! Why not? Didn’t I tell you? Well, now you know it!
It happens that a while ago, one of my best friend (Stefano Gallarini) , who happens to be one of the most well known Italian Radio Speaker, called me on the phone and asked me if I wanted to be the Correspoondent from Germany for Radio 24. Of course I agreed and now I’m officially the German Correspondent for the radio inside a show called “Il riposo del guerriero” (“The warrior’s rest”).
Already three weeks are passed already and the show is getting better and I’m also earning a lot of self confidence while speaking on air.
What’s my duty? I gotta talk about curiosity or strange news happening in Germany and selecting music related somehow to the news. That’s all. All this for about 15 minutes and I get paid, of course!
You can listen to it every Sunday around 3 o’clock on http://www.radio24.ilsole24ore.com/, the program starts at 14:15 pm.
Listen to it if you can and tell me what you think about it, ok?

See you on air! 😉

Warsaw January 19, 2008

Posted by scarfaccio in What's new.
3 comments

Ciao belli!

It’s me, the smart good looking guy! … … … … as if!

Well, anyway, as you probably know I moved to Poland last Monday and it has been already 5 nice days.

I live in a residential complex with surveillance 24/7, a little bit far from the bus stop, but definitely really nice! My apartment is 240 square meters and, although the echo inside is still strong, it’s really well furnished. I share this place with a Canadian guy (Paul) who’s bilingual (English and French, of course) and has a Polish girlfriend (Ola, very Polish looking, but very friendly and simple) who come over every now and then.
I have a bathroom in my room, an HD TV, a 20 meters length balcony, a huge kitchen and high speed internet.
Every morning I leave home at 7:45 and I got to work around 8:50. The office’s great, small and warm. My colleagues are from all over the world and are really simple people.
The office is leaded by a German guy and a Dutch one, which means “Order and freedom”, cool!
I really can’t complain about anything! I’m happy and in a very good mood.

I’ll take a little longer to talk to you about Warsaw, because, so far, I’ve only see it by night and it doesn’t look very beautiful. I didn’t have a very good impression about the girls either… but I’ll talk to you in a week about that, ok?

Talk to me about you, also, please!

Kisses,
Pietro

The building where I live

Here’s Warsaw

Spam of the day: Stir up a passion in her heart with your magic wand

Un presidente operaio per davvero! November 20, 2007

Posted by scarfaccio in Pizza Connection, What's new.
add a comment

Questa volta fa sul serio!
Mi sembra di vederlo, di fronte ai suoi colleghi di “lavoro”, triste, affranto, ma con una orgogliosa punta di coraggio affermare:

“Colleghi, parlamentari, cittadini,
prestatemi orecchio. Io son qui per seppellire Forza Italia, non per celebrala.
Io c’ho provato in tutti i modi e voi siete testimoni di questo mio lungo cammino nel quale ho cercato di aprire gli occhi agli italiani. Voi siete stati e contiuerete ad esser testimoni della battaglia per la liberazione culturale e sociale degli italiani.
Per anni, ho fatto di tutto affinchè facessi loro render conto di ciò che è palesemente scorretto e non meritevole di fducia.
Per anni ho promesso cose irrealizzabili, addirittura fuori dalla realtà più ovvia.
Per anni ho detto e fatto cose in pubblico che oltre a rendermi ridicolo, hanno screditato più di quanto già non fosse, la credibilità del nostro popolo.
E loro hanno continuato a votarmi, in certi momenti meno che in altri, ma con costanza e fede, hanno continuato a credere nel miracolo italiano.
Insomma, ho frodato, minacciato, colluso con enti “parastatali”, bancarottato, aggirato le leggi e, niente, mi hanno addirittura messo su un piedistallo. Allora: mi sono messo a dare del Kapó ad un parlamentare europeo, a fare le corna ad un incontro ufficiale tra capi di stato, ho anche promesso un milione di posti di lavoro!!! Beh, più di così non sapevo proprio che fare!
Ed è così che oggi, cari pretoriani, vengo a rendervi partecipe di una mia travagliata e coscienziosa decisione. Ho preso posizione, questa volta nessuno, e dico proprio nessuno ci cascherà, ho deciso di creare una bolla di sapone talmente brillante che una persona normo-dotata non potrà che identificare come una delle più grandi “sole” della storia! Sentite qua: “IL PARTITO DEL POPOLO DELLE LIBERTÀ”.
Così metto la parola fine a questa pantomima, basta, non ce la faccio più, inizio a perdere la fede in questo popolo che tanto mi incantava quando ero più giovane. Suvvia, io che creo il Partito del Popolo? Io? Silvio Berlusconi? Colui mche ha prostituito questa nazione, che l’ha resa ridicola agli occhi dell’opinione internazionale, l’uomo che ha fatto i suoi interessi, l’essere che si è fatto le leggi ad personam… quello che aveva uno stalliere MAFIOSO!!!
A questa non crederà nessuno ed il popolo italiano, in questo modo darà solidità ad un paese che necessita di una sola forza che non dico migliori, ma se non altro non peggiori una situazione al quanto precaria.
Viva l’Italia e viva il popolo italiano!”
Ed immagino anche un lungo applauso da parte dei suoi colleghi, e brindisi, e pacche sulle spalle, e sorrisi compiacenti. Tutti d’accordo sul nuovo spettacolo da circo da imbastire e rendere ridicolo, in modo che nessun italiano di buona volontà possa più cadere in quello che non è altro che un palesissimo tranello col fine di far vincere “gli altri”.

Forse è lui, il vero progressista! Forse è lui la nostra unica via d’uscita.

Dái, peggio di così!

Growing up November 11, 2007

Posted by scarfaccio in What's new.
2 comments

Some of you knows that two weeks ago I’ve been operated on my knee.
A month and a half ago, during the Wednesday training with my teammates, I broke the cruciate ligament of my right knee. It was REALLY painful! They didn’t operated me immediately, then I had to wait until the knee recovered by itself. As soon as I was able to walk normally without crutches, they fixed the date of the surgery. On the early morning of the 29th November, they opened my knee and with four titanium screws they fixed it. Three hours surgery… nice!
At present I have a gadget on my leg which I gotta carry 24/7 and still I gotta perambulate with crutches.
Due to this fact I decided to give up with soccer in the future coz I don’t want to live another period like this one any more! Once you can stand it, twice I would probably freak out!
In this period I realized that friendship doesn’t exist (actually this isn’t a new issue) and this is a little sad, but life sucks and there is no way to change it. Nobody but my sweet Judith and Manuela (she’s probably the only friend I have) came to the hospital to visit me, or at least called me to know how I was doing. Nothing, nobody! And do you know the most annoying thing? Afterwards, they started coming up with boring excuses. I’m a blunt person and I would like people to be sincere too. I would have appreciated more a phrase like:
“…I didn’t come to visit because, c’mon… we’re not so close friends to make me waste my after-work-free-time just to visit you! But I’m glad you’re ok!”.
Well, this would have been better instead of the most general excuses. No way, if you care about somebody, you get in contact with the person!
Although, all this crap made me climb some more step on the long stair that leads to maturity. I achieved some very good milestones in my life, and I acknowledged some important truths.
Once more I’ve been defeated, but I’m still there and it isn’t over yet!

Skype Me! May 13, 2007

Posted by scarfaccio in What's new.
add a comment

Hey fellas,
I’ve been flying on Skype for a while already, but only now I’m giving you all my Skype account. You can find me at: vaipietro

From monday on I gonna have a webcam too, so, let’s keep in touch.

Also MSN is running! pietrofaccio@hotmail.com

I love you all!

My beloved Daddy April 17, 2007

Posted by scarfaccio in What's new.
6 comments

Questa volta noi brindiamo a teDear Papà,
I would never have thought you could leave us that way. It was one of the happiest day of your life!
In your wonderful black suit, white shirt and pink tie you were still the most handsome dude. A mocking smile was lying on your mouth as your last approach to the world.

Thank you for what you taught me! We didn’t live much time together, but by your life style I’ve learned what’s worth to live and fight for.

Hundreds people out of your house will show to the ones who never believed in you who you really were!

You’ll always be hosted in my heart.

THX!!! April 6, 2007

Posted by scarfaccio in What's new.
5 comments

Dear friends,

one week ago I moved into a new apartment.
The 3 previous days have been really stressy because I thought I had very few things to carry, but actually was my first real movement ever and I couldn’t even imagine how many things I could have in one small room!
The day of the movement I had 4 suitcases, 2 sport bags, 4 plastic bags, 1 record player (late ’60s), 4 handbags and 2 rucksack. WOW!!!! And I’m still plenty of DVDs and PS2 games to take and bring them to the new place!
Judith’s stuff is still at her old place though!

Well, this post has been thought only to thank those people who helped me in that bloody Saturday. Yes, BLOODY! I use this word because after 3 weeks of early shift at work (6:00 am – 14:30 pm), the whole project team worked on that Saturday too! Then, after work, this people and me went directly to the old apartment to get my stuff and with the help of the public transport ( U6 from Konstablerwache till Kirchplatz) we got to the new place.

Thank you guys!!!!!!! Without you I didn’t know what to do!

This people are:

William: 1 sportbag + 2 plastic bags

Emma: 1 trolley suitcase

Carlo: 2 big suitcases

Sonia: 1 trolley suitcase + 1 plastic bags

and, of course, Judith!

6 wonderful people manged to realise a movement in only „one way“ in a rainy Saturday of March…..
……the power of friendship!

COOL!

Ricca povertà March 21, 2007

Posted by scarfaccio in What's new.
6 comments

Che sintomi ha la felicità?

Ci si rende conto che si sta diventando felici? O è una cosa istantanea e passeggera? Ci sono delle cause o dei motivi?

Normalmente sono abbastanza superficiale, non do molto peso alle cose che succedono, tento di riparare agli eventi, prestargli attenzione, pensarci sopra, riderci su o piangere, solo quando i fatti sono evidenti e contingenti.

Allora arriva un giorno, uno come moltissimi altri, che esco da lavoro, prendo la metropolitana e scendo ad Hauptwache deciso a farmi una passeggiata per Zeil fino a casa mia. C’è il sole (cosa non troppo ovvia qui a Frankfurt), la via principale di questa città è decisamente affollata per essere le tre del pomeriggio, inizio la mia passeggiata in direzione EST deciso a godermi l’insolito e tiepido sole di Marzo. Fa caldo, tolgo la giacca che mi ha regalato mia mamma a Natale, penso che non ho ancora avuto il tempo di dirle quanto mi è stato utile il suo regalo (e pensare che quando me l’hanno dato l’avevo sottovalutato pensando che non mi sarebbe tornato molto utile per i freddi giorni tedeschi). Si sta bene. I passi procedono spediti uno dietro l’altro, mi sento quasi come su un tapis-roulant in un film di Salvatores, la telecamera fissa su di me che vado ad una velocità normale mentre gli altri sfrecciano come treni in corsa. I negozi ai lati della strada sono sensuali ed invitanti, ma la mia attenzione si focalizza sulle eprsone che passano………belle! Tutte! Adolescenti coi brufoli, ragazze appena uscite da un video-clip di Britney Spears, donne in carriera, anziani mano nella mano, ragazzi turchi sbruffoneggianti e persone comuni. Mi piacciono, sorrido loro, penso che ognuno di loro ha una vita privata, problemi da risolvere, un amore segreto, i compiti da fare; oppure hanno appena fatto qualcosa: la spesa, l’amore, un esame, la cacca. Sorrido loro e non possono che contraccambiare.
È questa la felicità? Ho preso il morbo? Perchè ce l’ho? Cosa è cambiato?
Non mi posso veramente lamentare, ho tutto quello che è importante e sono senza soldi! Tutto questo combacia. Sorrido loro.
Un laptop col quale scaricare la musica della quale mi nutro, i miei film da guardare a casa, i miei video games, il cibo che mi delizia saporosamente. La mia donna, una persona speciale, formidabile, un misto di concretezza, dolcezza, saggezza, cultura spropositata globale generale, che condivide con me la passione per la musica ed i video games. Se un uomo non è questo, allora cos’è? Da cosa dovrei succhiare la linfa? Sorrido loro.
Dovrei lottare coi gomiti per essere un capo, avere il potere, essere ricco per poter andare al cinema il sabato sera e al ristorante figo tutti i week-end? Per comprare la macchina con l’aria condizionata?
Che me ne faccio dell’aria condizionata se posso avere una efficiente bicicletta che mi modella l’aria sul viso? Che me ne faccio dell’auto riscaldata se nella metropolitana assonnata ritrovo molti infelici come me con i quali scambio sguardi inequivocabili come l’amore materno? (a volte scambiamo anche parole di conforto) Sorrido loro.

Neruda dice in una celeberrima poesia che la felicità non sta nell’arrivare in cima alla montagna, ma nello scalarla. Cazzo che fatica, ma vado avanti e………SORRIDO LORO!

sorrido-loro.JPG

Fuckin’ weather!!!! January 20, 2007

Posted by scarfaccio in What's new.
4 comments

But what the f–k’s going on here?

In Los Angeles fountains freeze and here in Frankfurt I go buy water in the supermarket nearby wearing a T-shirt!!!
Today my company managers sent us at home at 2pm due to the storm that is threatening Frankfurt. While going home I just stop at the store SATURN in order to buy good speakers for my computer and when I step out I figured that I was walking only with a sweater on me!
I admit that Zeil is the most central street in Frankfurt, but still is really scary. If I just think that last year in this same period of the year I was in Nuremberg for the annual Spielwarenmesse ( Toys Show, Toy Fair) ( http://www.spielwarenmesse.de/ ) and the car thermometer was pointing -15°C!!!!!
Think the difference: from -15° to 10°; it’s 25°! The difference between winter and summer!!!
Actually is not that bad, because I definitely hate cold weather, thick coats, gloves, scarves…. but I still love lie down with my girlfriend under the blankets heating each other. Isn’t it cool?!?

How’s the weather in your countries, regions, cities? Is it freaking out too?

winter.jpg