jump to navigation

I 10 comandamenti February 18, 2008

Posted by scarfaccio in Uncategorized.
trackback

L’altro giorno stavo ascoltando un po’ di musica con il mio lettore mp3 ed ‘un tratto mi sono trovato ad ascoltare una canzone che nemmeno sapere di avere: “La donna del mio migliore amico” di Roby Facchinetti, il famoso cantante dei Pooh, ve lo ricordate vero?
La canzone parla di un LUI ed una LEI che si piacciono, ma lei, come avrete gia’ capito dal titolo della canzone, e’ la ragazza del suo migliore amico, ad un certo un punto la canzone dice:

… ma la vita a volte ha i suoi comandamenti, qualche volta da difendere anche con i denti…

e poi menziona il fatto di non essere credente. Mi sono sentito chiamato in causa da queste parole, in primo luogo per il fatto di non credere assolutamente in nulla, e poi perche’ anch’io credo le donne dei propri amici siano intoccabili!
Allora in uno sporadico utilizzo delle mie cellule celebrali, mi sono chiesto quali fossero per me che sono ateo i comandamenti che dettano legge nella mia vita. Ne ho? Ne ho mai avuti? Cosa e’ veramente importante e cosa bisogna assolutamente non fare. Insomma, che regole ha questo mio mondo senza dio?
Provo a capirlo:
1° Mai toccherai la donna di un tuo amico
2° Rispetta il tuo prossimo finche’ lui rispetta te
3° Continua sempre nella ricerca di te stesso
4° Lavora cercando sempre di fornire la massima qualita’ (se non ti stanno sfruttando, ovviamente)
5° Stai in contatto con i tuoi parenti piu’ stretti, se dovessero mancare, ti pentirai di non aver fatto altrimenti
6° Prova ad aprire un po’ di piu’ le orecchie e chiudere un po’ di piu’ la bocca
7° Impara a far sesso per dare piacere all’altro, sempre e con chiunque
8° Quando hai l’opportunita’, balla fino al mattino senza fermarti mai
9° Non aver paura di dire TI AMO, non e’ ne’ obsoleto, ne’ da deboli
10° Migliorati! Non basta dire “Io sono cosi’!”

E voi? Quali sono i vostri comandamenti? Non devono essere per forza 10, ma mi piacerebbe sapere cosa e’ veramente importante per voi.

Alla prossima!

Comments»

1. Francesco Citrini - February 19, 2008

Dice Francesco:

Ciao Pietro,

Dopo quasi un anno che ti conosco (forse di piú, bohh) parliamo per mail.
Rispondo volentieri alla domanda che poni.

Avrei voluto rispondere direttamente al post, ma per due motivi
concreti non mi è stato possibile.
1) non sono in grado di usare il tuo blog, per differenza di sistema.
2) una odiosa musica brasiliana.

Non conosco la canzone in merito, e avendo una cultura differente
dalla tua, piú umanistica direi, non sono colpito molto da regole e
commandamenti.
In piú a differenza di te non sono Ateo, bensì non credente, fatto che
implica in me un rispetto religioso al mio essere.
Cmq senza cadere in angomentazioni di tipo pseudo intelletuali, che in
fondo non ci appartengono, non voglio e non posso ragionare su criteri
di commandamenti.
Mi viene difficile fare un elenco di regole che dovrei accettare in
quanto non accetto regole, se non per non obbligo, indi non sono
regole ma condizionamenti.
Non voglio in nessun caso criticare le tue o le regole di altri (forse
solo il commandamento numero 10 della chiesa) ma non me la sento di
scrivere cose che non mi appartengono.
Capisco che possa essere difficile per te non capire un punto di vista
come questo, perció se proprio ti serve una regola ti cito San
Agostino: Ama!!!
Mi sembra indicato no!!! a me cmq non viene bene, in quanto ben sai
che eliminerei almeno il 90% della popolazione mondiale.
Spero che la mia piccola riflessione ti sia utile per capire un
pochino di piú il mio punto di vista sulla vita.

Un abbraccio,

Francesco

2. Fabrizio Cattaneo - February 24, 2008

Che grande canzone… mi ricordo che l’ascoltai da piccolo quando ancora la ritenevo una romantica canzone d’amore. Mi ci vollero un po’ di anni per capire un significato un po’ meno superficiale.
Comandamenti… non credo di averci mai pensato. Ho smesso di credere da anni, ma hai ragione quando dici che tutti crediamo in qualcosa. Vediamo un po’ se me ne vengono dieci.
1) Pensa a te stesso
2) Tratta gli altri come vorresti essere trattato tu
3) Continua a crescere e a imparare
4) Guarda il mondo con gli occhi di un bambino
5) Sfrutta il silenzio per non mentire
6) Sorridi
7) Racconta le tue storie
8) Conserva le tue emozioni come un tesoro
9) Coltiva i tuoi sentimenti
10) Vivi ogni attimo

Boh, chissà se li seguo davvero, ma penso che i comandamenti cambino in base alle circostanze e agli avvenimenti. Spero di avere scritto quelli che seguo e seguirò più spesso tra gli altalenanti sbalzi d’umore.

Ciao Pietro!


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: